Versi Di-Vini
Versi Di-Vini
Versi Di-Vini
Versi Di-Vini
Versi Di-Vini
Versi Di-Vini

Versi Di-Vini

presentazione libro Martina Paolantoni

Museo Crocetti, 26 marzo 2022

Con il patrocinio gratuito del Municipio Roma XV – Presidenza

In occasione delle celebrazioni per Dantedì l’artista Gianni Testa, pittore della Divina Commedia, nella mostra “Gianni Testa. La Divina Commedia” ospiterà la presentazione del libro “Versi Di-Vini” di Martina Paolantoni, Atile Editore.

Alla mostra saranno presenti delle autorità del XV Municipio e delle firme del giornalismo italiano.

I versi della Divina Commedia che hanno ispirato alcuni dipinti del maestro Testa sono citati nel saggio Versi Di-Vini, di Martina Paolantoni ospite della mostra.

Organizzazione dell’evento a cura di Chiara Testa.

La mostra dedicata al maestro Gianni Testa, uno dei pittori contemporanei più amati ed apprezzati dal grande pubblico, presenta il ciclo di dipinti dedicati alla Lectura Dantis e celebra i venticinque anni per Testa dalla sua prima opera intitolata alla Divina Commedia.

In questo ciclo di dipinti Testa unisce l’amore per l’Arte a quello per l’opera dantesca. La collezione consta di centouno dipinti ad olio, uno per ogni cantica (34 inferno, 33 purgatorio, 33 paradiso). Più un dipinto che è il manifesto del ciclo, oltre alle tele preparatorie e cento pastelli che sono alla base dell’opera generale.

Il percorso espositivo è curato da Chiara Testa.

Disponibile un catalogo, Gangemi Editore, in vendita in tutte le librerie italiane, realizzato con le immagini delle opere e curato da Chiara Testa.

Martina Paolantoni, nata a Roma nel 1985, si è laureata in Giurisprudenza alla Sapienza e perfezionato gli studi in ambito ed europeo ed economico. È autrice di articoli economici e saggi critici in ambito artistico, anche dedicati a Gianni Testa.

È membro del Comitato d’Onore della Associazione “Culturale AppArtenere”. Si adopera per promuovere eventi che riportino l’Arte e la cultura al centro al centro dello sviluppo strategico del territorio e del Paese.

Unendo la passione della enogastronomia a quella per la lettura della Divina Commedia l’autrice ricerca tra i versi danteschi un riflesso dionisiaco e svela le emozioni di ordine psicologico, naturalistico, stilistico musicale che il Poeta attraverso la metafora del vino voleva suscitare. Nel saggio esplora, con competenza e taglio innovativo, le diverse facce della questione, con un tessuto narrativo coerente e un linguaggio ricco di suggestioni.

Informazioni:

CHIARA TESTA 338/3088122   info@giannitesta.it

MARTINA PAOLANTONI 333/5375940 martina.paolantoni@yahoo.it

www.museocrocetti.it

info@fondazionecrocetti.it